Morte accidentale di un anarchico

Morte accidentale di un anarchico è una delle commedie più note del premio Nobel per la letteratura Dario Fo.

La commedia è ispirata all’episodio della "morte accidentale", come sarcasticamente evoca il titolo stesso dell’opera, dell’anarchico Giuseppe Pinelli, avvenuta il 15 dicembre 1969 in un commissariato di Polizia di Milano in circostanze poco chiare. La morte venne poi archiviata dalla magistratura come un incidente, avvenuto dopo un malore che lo portò a cadere dalla finestra del quarto piano durante il suo interrogatorio.

Dopo un’efferata campagna politica che ne seguì fu ucciso il commissario di polizia Luigi Calabresi. Date le circostanze torbide in cui avvenne la caduta, la vicenda ha continuato a destare sempre numerosi sospetti.

Leggendo questa opera potrete avere un’idea più precisa di un pezzo di storia di Milano, caratterizzato dal clima di tensione vissuto in città a seguito della strage di piazza Fontana del 12 dicembre 1969, per il quale l’anarchico era stato fermato.

DOVE: In Piazza Fontana a Milano è possibile vedere la Banca Nazionale dell’Agricoltura, dove, il 12 dicembre 1969, fu perpetrata la strage di piazza Fontana.

Le Città SocialTripper : Barcellona | Roma | Parigi | Londra | Firenze | Milano

Socialtripper è un Network realizzato da New Com Agenzia Web - Roma | PI 02504700606